ATTENZIONI ALLE FRODI AI FORNITORI – REGNO UNITO

Il British Retail Consortium consiglia ai grossisti europei di stare attenti alle frodi che continuano a costare consistenti somme di denaro ai fornitori. Le frodi coinvolgono criminali che si fingono veri fornitori del Regno Unito e che piazzano ordini di merci con rivenditori con sede in Europa, senza mai pagare.


COME FUNZIONA LA FRODE

  • Il Fornitore Europeo viene contattato da qualcuno che dichiara di essere un famoso e legittimo rivenditore con sede in Regno Unito che desidera piazzare un ordine a credito. I contatti vengono in genere stabiliti tramite email e viene di solito fornito solo un numero di cellulare.
  • L’indirizzo email utilizzato e’ in genere molto simile a quello ufficiale della compagnia, con discrepanze minime. Viene copiato anche il logo ufficiale della compagnia.
  • L’email contiene in genere il nome di un impiegato senior della compagnia e i dati bancari dell’azienda per convincere i rivenditori che l’ordine e’ regolare.
  • La consegna e’ richiesta ad un indirizzo in Regno Unito. Il luogo viene poi cambiato all’ultimo minuto e spostato in una sede affittata dai truffatori, che non ha nessun collegamento con la legittima compagnia.
  • Una volta che la consegna e’ stata effettuata, il fornitore invia una fattura alla compagnia vera per ricevere il pagamento. Solo in questo momento appare chiaro che questa non e’ a conoscenza dell’ordine avvenuto ma la frode e’ ormai già stata fatta.

COME EVITARE DI ESSERE VITTIMA DI QUESTA FRODE
Si dovrebbe prima di tutto considerare una revisione delle proprie misure anti-frode per essere sicuri di non diventare vittime di questa frode. Di seguito riportiamo alcuni esempi da prendere in considerazione per proteggersi.

COME CONTROLLARE CHE L’ORDINE SIA AUTENTICO

Procedimento e accordi dell’ordine

  • Le ditte legittime aderiscono a robuste e ben stabilite procedure. Se siete stati fornitori in Regno Unito precedentemente, notate delle differenze nelle procedure?
  • Siete stati in contatto con questi rivenditori in precedenza? Con quali risvolti? La maggior parte dei grandi rivenditori non piazza un ordine senza aver precedentemente discusso e negoziato con voi.
  • La corrispondenza e l’ordine di acquisto sono presentati male, scritti in un pessimo inglese e il logo e’ sfocato? Se dovesse essere cosi’, probabilmente non e’ un ordine autentico

Controlli alla mail e al numero di telefono

  • Se avete dei sospetti, contattate il rivenditore tramite il loro sito ufficiale e chiedete di confermare l’ordine – non usate i contatti che vi sono stati forniti dalla persona che vi ha contattato.
  • Contattate la compagnia tramite un telefono fisso o un indirizzo email, non tramite un cellulare – diffidate dai numeri di cellulare inglese (che cominciano con 00447…)
  • Controllate accuratamente l’indirizzo email usato per la corrispondenza. Ci sono differenze minime, come ad esempio .org al posto di .com? Le compagnie ufficiali in genere non usano contatti email come hotmail, gmail or yahoo.

Indirizzo di consegna

  • Fate ricerche sull’indirizzo di spedizione. Non mandate mai della merce se l’indirizzo e’ diverso dai siti di distribuzione elencati dal rivenditore in Regno Unito.
  • L’indirizzo e’ stato cambiato una volta che l’ordine e’ stato effettuato o dopo che i beni sono stati spediti? Se cosi’ fosse, investigate urgentemente.
  • Prendete in considerazione di controllare il luogo di consegna su Google Street View, in modo di esser certi che l’indirizzo corrisponda ad una legittima attività.

Altre misure preventive

  • Chiedete di essere in contatto con una sola persona autorizzata per ogni compagnia di rivenditori con cui siete in affari di solito, e assicuratevi che tutte le comunicazioni avvengano tramite questa persona.
  • Insegnate al vostro staff ad essere attenti con gli ordini e a riconoscere i segnali di frode.

Se un fornitore europeo è vittima di questo tipo di frode, può denunciare l’accaduto all’Action Fraud tramite il sito internet www.actionfraud.police.uk/fraud-az-edf , includendo il codice “XXXEDXXX” nella casella di testo.

(Fonte: ITA London)